Recupero dati

21 Agosto 2012
(3 Voti)

Oggi parliamo di come recuperare i dati persi del nostro prezioso HD.
Utilizzeremo degli strumenti del mondo Linux, ottimi per questo tipo di lavoro.

Ad esempio, mettiamo il caso che abbiamo cancellato per errore qualche file veramente importante: come fare a recuperarlo ?


Possiamo utilizzare foremost, programma da riga di comando creato dal US Airforce Office Special Investigation per recuperare file cancellati da computer sotto investigazione.
E' incluso nella maggiori distribuzioni Linux e facilemnte installabile dal proprio package manager.
Foremost scansiona il disco specificato cercando il file cancellato mediante la sua parte iniziale e quella finale e salva ciò che trova in una directory specificata dall'utente.
Un suo esempio di utilizzo è il seguente:

# df -h (per mostrarci l'utilizzo del nostro file system con i volumi montati)
# umount /dev/sdb1 (se vogliamo analizzare il device sdb1, dobbiamo prima smontarlo)
# sudo foremost -v -t all -i /dev/sdb1 -o /home/fabio/recuperati(-v sta per verbose, -t all per indicare di cercare tutti i tipi di file, ma avremmo potuto dire per esempio -t jpg, -i /dev7sdb1 per cercare sul device sdb1, -o /home/fabio/recuperati per scrivere i file recuperati in /home/fabio/recuperati)


photorec
Altro tool per il recupero dei file cancellati; ignora il filesystem, legge direttamente i dati.
Una volta fatto partire, si sceglie il device da analizzare (che non deve essere montato) e il tipo di partizione (none per le chiavette, intel per i pc tec.); è un software potente ma parecchio lento, bisogna avere molta pazienza soprattutto se gli si fa analizzare hard disk di grossa capienza.


testdisk
Questo tool mi ha salvato più d una volta, permettendomi di recuperare dati da hard disk che altrimenti sembravano illeggibili; permette una analisi approfondita di una partizione o di un disco, recuperandone i dati anche se incontra errori e problemi insormontabili per altri tool di recupero.
L'interfaccia testuale ti guida nella creazione di un file di log e nella selezione del disco o della partizione da analizzare; armarsi poi di santa pazienza, perchè l'attesa per il risultato può essere di ore e anche di giorni, a seconda di quanti dati deve analizzare e della gravità degli errori.


ddrescue
Anche questo tool permette la copia di una partizione o di un disco superandone eventuali errori. Un esempio del suo utilizzo può essere:
# dd_rescue -r3 /dev/sdb1 /home/fabio/hdimage /home/fabio/logfile (leggerà il device /dev/sdb1 e ne scriverà l'immagine su /home/fabio/hdimage, il log in /home/fabio/logfile; l'opzione -r3 farà sì che il tool proverà a leggere 3 volte una porzione di disco con errori, prima di darsi per vinto e saltarla.
Inoltre è possibile fargli fare il lavoro in tempi diversi: con le opzioni è possibile stabilire una posizione di inizio e una di fine dell'analisi e fare un append dell'immagine.


 

 

Fabio Caniggia

Artista Marziale, Blogger e Consulente Informatico.
Per il resto, "Chi sono io" è la domanda esistenziale – il koan – per eccellenza e non posso certo rispondervi in 2 righe !

Fabio CaniggiaAutore: Fabio Caniggia
Artista Marziale, Blogger e Consulente Informatico.
Per il resto, "Chi sono io" è la domanda esistenziale – il koan – per eccellenza e non posso certo rispondervi in 2 righe !

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione privacy facendo click sul pulsante "DETTAGLI"